Esigenze delle risorse umane nel settore finanziario in evoluzione

L'aumento della globalizzazione dell'industria dei servizi finanziari, in particolare a causa delle difficoltà economiche dal 2008, ha posto sfide significative alle operazioni delle risorse umane. Le aziende si sono occupate di ricadute negative, tra cui la reputazione aziendale danneggiata e la contrazione della forza lavoro e altre riduzioni dei costi stimolate dalla diminuzione della domanda di servizi come i prestiti ipotecari e le piccole imprese. Tutti questi riguardano il reclutamento e gli sforzi di sviluppo del personale.

Sourcing Talent

La società di consulenza Deloitte rileva che il settore assicurativo deve affrontare diverse sfide di reclutamento, tra cui un'immagine povera come destinazione di carriera e una forza lavoro che invecchia. Generazione Y e altri laureati in finanza qualificata guardano al di là del denaro quando scelgono dove lavorare e si concentrano su questioni quali la reputazione dell'azienda, il grado di autonomia e la sfida sul lavoro e le opportunità future con l'azienda, nota agenzia di consulenza Talent2 . Il clima ha spinto le aziende bancarie e assicurative a migliorare gli sforzi di reclutamento nei campus universitari e nei mercati emergenti ea trovare il modo di attirare i migliori talenti dai concorrenti.

Lavoratori fidati

Un sondaggio globale condotto da Deloitte nel 2012 ha rilevato che i dirigenti del settore dei servizi finanziari sono più concentrati rispetto ai loro omologhi in tutti gli altri settori, il 45% contro il 19%, per quanto riguarda la riduzione dell'organico e dei costi dei dipendenti. La stessa tendenza, 41 percento contro 30 percento, è vera quando si tratta di mantenere i dipendenti a tutti i livelli rispetto all'assunzione di nuovi lavoratori. Più della metà degli intervistati del settore finanziario ha dichiarato di aver pianificato di accelerare i programmi di sviluppo della leadership nel prossimo anno e il 41% ha espresso maggiore interesse per la gestione della diversità globale.

Prestazioni gratificanti

I bonus e le indennità di compensazione in alcuni settori finanziari, come l'investment banking, sono diventati una questione delicata dal crollo di Wall Street di fine 2008 e dal successivo salvataggio dei contribuenti di alcune società di alto profilo. Tuttavia, il sondaggio di Deloitte indica che gli incentivi monetari svolgono un ruolo più importante nei servizi finanziari che in altri settori e le aziende nella modalità generale di riduzione dei costi potrebbero dover trovare altri modi non monetari per premiare le prestazioni e mantenere i migliori talenti a bordo. Meno il numero dei dirigenti nei servizi finanziari, il 21%, ha dichiarato di essere "molto fiducioso" sull'efficacia delle proprie strategie e programmi di conservazione rispetto al 30% dei leader di altri settori.

Controllo dei costi

L'ambiente economico globale ha costretto le società di servizi finanziari a fare di più con meno, e i dipartimenti delle risorse umane dovrebbero dimostrare di aggiungere valore e generare un ritorno sull'investimento. Deloitte ha rilevato che la maggior parte delle società bancarie e assicurative spende di più per dipendente e ha un rapporto HR / staff-dipendente più elevato rispetto ai migliori performer del settore. Correggere il divario potrebbe salvare il settore bancario tra $ 10 milioni e $ 40 milioni all'anno e le compagnie di assicurazione tra $ 10 milioni e $ 45 milioni. L'industria si è mossa per aumentare l'efficienza del personale centralizzando i servizi HR, utilizzando i centri di servizi condivisi e implementando tecnologie per il risparmio di tempo.

Raccomandato

Come aumentare l'esposizione di Craigslist con la pubblicità
2019
Aggiunta di Google Voice Widget a un profilo Facebook
2019
Leggi che governano messaggi subliminali negli annunci pubblicitari
2019