Posso ottenere la disoccupazione se sono licenziato e il mio datore di lavoro non fa appello?

Molti richiedenti la disoccupazione non si rendono conto che non possono ricevere sussidi di disoccupazione se vengono licenziati da un lavoro. Le normative variano a seconda dello stato, ma se un datore di lavoro può dimostrare di aver licenziato per motivi imputabili a te, lo stato rifiuterà il tuo reclamo. L'unica scappatoia in questo sistema si verifica se il datore di lavoro rifiuta di protestare contro il proprio reclamo, o non può fornire sufficienti prove del licenziamento. A quel punto, potresti comunque ricevere dei benefici.

Idoneità licenziata

Indennità di disoccupazione per coloro che sono disoccupati senza colpa propria. Ciò significa che è necessario essere licenziati per motivi che esulano dal controllo dell'utente o che si sono allontanati volontariamente per motivi imputabili al proprio datore di lavoro. Se sei licenziato, significa che sei stato lasciato andare a causa delle tue stesse azioni. Pertanto, non è possibile raccogliere la disoccupazione.

Responsabilità del datore di lavoro

Alcuni reclamanti sanno di non avere diritto ai sussidi perché sono stati licenziati, ma chiedono comunque la disoccupazione. Per verificare il motivo della separazione del lavoro, lo stato contatterà il tuo ex datore di lavoro nei giorni successivi alla presentazione di un reclamo. Un datore di lavoro ha tutte le ragioni per dire allo stato in cui sei stato licenziato. Lo stato addebita ad ogni azienda e organizzazione un'imposta sui salari in base alla dimensione del suo libro paga e al numero dei suoi ex dipendenti che hanno raccolto la disoccupazione. Più candidati hanno un datore di lavoro, più paga in tasse.

Proteste del datore di lavoro

Il processo varia in base allo stato, ma la maggior parte inizia con una lettera al datore di lavoro. Dà al datore di lavoro una certa quantità di giorni per protestare contro il reclamo. L'onere della prova che sei stato licenziato ricade sul datore di lavoro, e questa è la sua opportunità di rispondere con la prova che sei stato licenziato per motivi attribuiti alle tue azioni, come polizze di disdetta o testimonianze oculari di comportamento. Se il datore di lavoro non risponde al contatto iniziale da parte dello stato entro il tempo assegnato, il tuo stato di solito approva il tuo reclamo.

Appelli del datore di lavoro

Alcuni stati offrono ai datori di lavoro una possibilità in più di avere voce in capitolo su una richiesta di disoccupazione. Se il reclamo viene approvato, il datore di lavoro riceve un avviso e ha la possibilità di presentare un ricorso. Anche questo processo ha una data di scadenza. Se il datore di lavoro fa appello alla richiesta, lo stato tiene un'udienza in cui entrambe le parti possono presentare prove a un giudice di diritto amministrativo. Il datore di lavoro deve ancora dimostrare che sei stato licenziato per ottenere il tuo beneficio negato. Se il datore di lavoro non fa appello contro un reclamo approvato o non vince l'appello, lei riceve dei benefici.

Raccomandato

I vantaggi dell'utilizzo di un conto bancario separato per il libro paga
2019
Come trasferire dati tra computer utilizzando un cavo
2019
Come trovare gli IP che si collegano al tuo account Facebook
2019