Le regole 501 (c) (3) e i principi contabili generalmente accettati

La classificazione Internal Revenue Service per le organizzazioni caritatevoli è 501 (c) (3), il che significa che sono esentasse. I loro guadagni non possono beneficiare alcun azionista privato o individuo. Per questi motivi, le imprese 501 (c) (3) devono rendere conto ai propri donatori e ad altre parti interessate del modo in cui spendono i loro guadagni. Il Financial Accounting Standards Board ha sviluppato principi contabili generalmente accettati a cui è necessario attenersi nel riportare informazioni finanziarie.

FASB 117

Il FASB ha sviluppato un GAAP chiamato FASB 117. Afferma che le organizzazioni 501 (c) (3) devono tenere conto dei contributi fatti e ricevuti. I contributi devono essere contabilizzati sui bilanci nel periodo in cui le entrate sono state guadagnate. Se si tratta di una donazione non in contanti, l'azienda deve registrarlo al suo valore di mercato. I contributi versati ad altre organizzazioni sono considerati spese e devono essere registrati nel periodo in cui sono sostenuti. I rendiconti finanziari devono distinguere tra i contributi che aumentano in modo permanente e temporaneo il patrimonio netto. Devono inoltre comunicare eventuali restrizioni e condizioni imposte dai donatori.

Operativo e Investimenti

Le organizzazioni 501 (c) (3) sovrintendono e proteggono i contributi dei loro donatori. A causa di questo e del loro status di esenzione fiscale, sono soggetti a standard più elevati per il funzionamento e gli investimenti. Molte organizzazioni scelgono di investire i propri guadagni e di sostenere missioni caritatevoli. I rendiconti finanziari devono mostrare come vengono investiti i soldi e le missioni che supporta. Le agenzie no profit possono solo sostenere missioni caritatevoli che la società approva e dà un valore elevato.

Bilancio d'esercizio

GAAP richiede che tutte le organizzazioni 501 (c) (3) forniscano rendiconti finanziari specifici che rivelano le loro attività operative. Le imprese devono fornire un bilancio, un prospetto delle attività, un rendiconto finanziario e un conto economico. Il bilancio finanziario mostra il totale delle attività, delle passività e del patrimonio netto. Le variazioni delle attività e delle passività dell'impresa dovrebbero essere elencate nella dichiarazione delle attività. Il rendiconto finanziario riporta le disponibilità liquide e mezzi equivalenti. Il conto economico riporta l'utile, i ricavi e le spese.

FASB 117

Un altro principio contabile per le organizzazioni 501 (c) (3), noto come FASB 117, richiede loro di classificare le loro attività, entrate, spese, utili e perdite. Molte volte i donatori stipulano accordi su come e quando vengono spesi i soldi. Le classificazioni o le clausole possono essere permanenti, limitate o limitate temporaneamente. Le classificazioni sono elencate in un prospetto della situazione finanziaria. La dichiarazione deve mostrare la quantità e il tipo di restrizione. Le variazioni degli importi sono visualizzate in una dichiarazione di attività.

Raccomandato

Vantaggi e svantaggi Quando le aziende decidono
2019
I vantaggi della pubblicità speciale
2019
Qual è la dimensione dello schermo del laptop più grande attualmente disponibile?
2019